Guida all’ottimizzazione di wordpress

Quanto è veloce il vostro sito attualmente?

Innanzitutto calcoliamo la velocità di apertura del sito con un tool online che ci riporta informazioni molto utili e di terze parti:

http://tools.pingdom.com

E poi scaricate questi due strumenti per analizzare e ottimizzare il vostro blog : YSlow per Firefox e Google Page Speed.

Un altro modo per fare un test è utilizzare ab - server HTTP Apache come strumento di benchmarking scaricando WampServer e installarlo, dopo che dal menu "start" lanciate il comando "cmd " dal prompt, individuando nella cartella bin di apache WampServer, nella mia situazione: D: \ wamp \ bin \ apache \ Apache2.2.11 \ bin e digitare la riga di comando:

ab-n 1000-C 10 http://www.example.com/index.php

Questo comando invierà 1000 richieste con 10 richieste alla volta per http://www.example.com

Hai solo bisogno di concentrarsi sulle richieste al secondo, il tempo per ogni richiesta e la velocità di trasferimento delle immagini.
Tutti i risultati servono solo come riferimento.

1. La scelta di una società di web hosting affidabile

Non si può fare un grande sito web senza un ottimo servizio di hosting; su Internet, molte aziende sono in grado di offrire un ottimo servizio, vi consiglio Dreamhost.com, anche se il pannello di controllo è un po confusionario, altre grandi società sono: Bluehost, HostMonster, Site5, Hostgator ....

Ma prima di acquistare qualsiasi piano di host, oltre al prezzo, si deve considerare con attenzione la durata delle loro prestazioni (CPU e il consumo di Ram ...)

2. Decidere quali funzioni servono e quali no

Ho visitato molti blog wordpress e ho visto che molte persone metteno sul proprio blog alcune funzioni che non sono necessarie come guest-book, chat-box, contatore visite  .... . Se volete che il vostro blog sia più veloce, è meglio tenerlo pulito e ben strutturato.

Utilizza solo plugin di cui si ha realmente bisogno.

3. Ottimizzare le immagini

Utilizzando i CSS Sprites:

I CSS Sprites sono il modo migliore per ridurre al minimo le richieste HTTP per le immagini, CSS Sprites è una tecnica ben nota nela comunità, è possibile saperne di più da questi articoli:

http://www.alistapart.com/articles/sprites
http://css-tricks.com/css-sprites/

Dopo aver creato l'immagine sprite si dovrebbe fare le sue dimensioni più piccole seguendo questa guida completa fatta da Sixrevisions.com o semplicemente usando uno strumento gratuito di ottimizzazione on-line come: Yahoo Smush.it, Punypng.

Specificare larghezza e altezza:

Un altro piccolo suggerimento è quando si incorporano le immagini al sito, specificare la larghezza e l'altezza degli attributi chiaramente in modo che il browser non passi molto tempo a calcolare le dimensioni dell'immagine quando è richiesto:

4. Aggiungere un header Cache-Control

Questo modulo controlla l'impostazione della Expires header HTTP e la direttiva max-age del intestazione Cache-Control HTTP nelle risposte del server. La data di scadenza è impostata per essere relativa sia al momento  dell'ultima modifica al file sorgente o al momento del accesso client.

Queste intestazioni HTTP sono istruzioni al client circa la validità del documento e la persistenza. Se è nella cache, il documento può essere recuperato dalla cache piuttosto che dal sorgente fino a quel momento. Dopo di che, la copia cache è considerato "scaduta" e non più valida, e una nuova copia deve essere ottenuta dalla fonte.

http://httpd.apache.org/docs/2.0/mod/mod_expires.html

Quando si usa web server Apache  (con mod_expires abilitato) si può facilmente fare questo con l'aggiunta al file htaccess.:

ExpiresActive On
ExpiresDefault "access plus 1 month"

o modo più flessibile:

ExpiresActive on
ExpiresDefault "access plus 10 day"
ExpiresByType image/gif "access plus 2 years"
ExpiresByType image/jpg "access plus 2 years"
ExpiresByType image/png "access plus 2 years"
ExpiresByType image/jpeg "access plus 2 years"
ExpiresByType text/javascript "access plus 2 years"
ExpiresByType application/x-javascript "access plus 2 years"
ExpiresByType text/css "access plus 2 years"
ExpiresByType text/html "access plus 1 day"
ExpiresByType text/plain "access plus 1 day"
ExpiresByType application/x-shockwave-flash "access plus 2 years"

un altro modo per farlo:

Header set Expires "Thu, 7 May 2010 22:00:00 GMT"

È possibile specificare quali tipi di proxy può memorizzare nella cache determinati contenuti e per quanto tempo i file devono essere memorizzati nella cache con l'aggiunta di intestazioni Cache-Control, in modo che il codice finale sia:

Header set Cache-Control "public"
Header set Expires "Thu, 7 May 2010 22:00:00 GMT"

Utilizzare strumenti come YSlow o Google Page Speed per verificare che avete il caching e la validazione impostata correttamente.

5. Configurare ETags

Configurare i tag entità (ETAG) sbagliati potrebbe causare alcuni problemi di convalida di cache, la cosa semplice che voglio raccomandare è mettere questo nel file htaccess.:

FileETag none

6. Utilizzare la funzione php flush()

Consente di inviare la risposta HTML al browser in modo che il browser possa iniziare il recupero dei componenti mentre il backend è occupato con il resto della pagina HTML.

Modifica il file header.php nella cartella del tema WordPress in questo modo:

</head>
<?php flush(); ?>

7. Minify, combinare file di JavaScript e CSS

Se il vostro blog ha molti javascript e css come cosi:

<link rel="stylesheet" type="text/css" media="all" href="css C"/>
<link rel="stylesheet" type="text/css" media="all" href="css D"/>
<script type="text/javascript" src="script A"></script>
<script type="text/javascript" src="script B"></script>

la prima cosa che si può provare è combinarle in un unico file, come:

<link rel="stylesheet" type="text/css" media="all" href="css combine"/>
<script type="text/javascript" src="script combine"></script>

Dopo di che: Con il file JavaScript, è possibile utilizzare alcuni strumenti minify javascript per comprimere le dimensioni dei file, come:

... e con il file Css:

(per non scegliere un più alto livello di compressione) dove mettere css e javascript e l'ordine di loro? Il codice JavaScript può alterare il contenuto e il layout di una pagina web, i ritardi di rendering del browser qualsiasi contenuto che segue un tag script fino a che lo script è stato scaricato, analizzato ed eseguito.

Modo da poter seguire le semplici regole: usare script esterni e file css. Mettere css in alto e in basso javascript. (Mettendo javascript in fondo alla pagina web è veramente buono, ma a volte è necessario mettere il JScript nella sezione dell'intestazione sito web per la tua pagina per funzionare correttamente).

Si dovrebbe leggere di più su questo a: http://code.google.com/speed/page-speed/docs/rtt.html  Solo il caricamento dello script quando ne hai bisogno Se alcuni dei vostri script solo svolgere la propria attività presso il homepage o singola pagina del vostro blog potete minify che ne facciano richiesta, utilizzando i tag condizionali come WordPress:

<?php if (is_single()) { ?>
<script type="text/javascript" src=""></script>
</script>
<?php } ?>

9. Ridurre ricerche DNS e componenti Spalato tra domini

Questa tecnica è molto utile per un sito web con molte immagini e la richiesta di javascript, se il vostro sito è www.example.com e si fa la richiesta di

www.example.com/images/a.png
www.example.com/images/b.png
...
è meglio provare con
static1.example.com/a.png
static2.example.com/b.png

Componenti di suddivisione permettono di massimizzare download paralleli (Firefox di solito fanno 4 connessioni per volta per 1 ospite). Assicurati di non utilizzare più di 4 domini a causa della penalizzazione di ricerca DNS.

CDN è un Content Delivery Network altamente ottimizzati per i server di tutto il mondo che lavorano insieme per distribuire i contenuti attraverso centinaia di server, invece di un singolo host.

Alcuni compagnie famose in questo settore:

10. Ottimizzare il vostro database

Usare phpMyAdmin per ottimizzare il database accedendo al phpMyAdmin, controllare tutte le tabelle, e poi scegliere "ottimizza le tabelle" oppure è possibile utilizzare plugin WordPress: WP-DBManager, Optimize DB.

11. Caching tuo sito web wordpress

WP Super Cache

Questo plugin genera file HTML statici dinamici dal tuo blog WordPress. Dopo che un file html viene generato il vostro webserver servirà quel file invece di elaborazione relativamente più pesanti e costosi WordPress script PHP.

WP Widget Cache

Ad alte prestazioni plugin di caching per WordPress, e un plus per WP-Cache o WP Super Cache.
DB Cache

Cache DB Reloaded

Questo plugin è un fork di un plugin DB Cache perché l'autore non pensava DB Cache è stato aggiornato abbastanza veloce.

Hyper Cache

Hyper Cache è un nuovo sistema di cache per WordPress, scritta appositamente per le persone che hanno il loro blog su poche risorse hosting provider (cpu e mysql). Funziona anche con hosting basato su Microsoft IIS (appena messa a punto della configurazione).

W3 cache totale

Scelto da molti siti popolari - W3 cache totale migliora l'esperienza utente del tuo blog, migliorando le prestazioni del server, caching ogni aspetto del vostro sito, riducendo il tempo di download del vostro tema e fornire trasparente Content Delivery Network (CDN) l'integrazione.

12. Utilizzando jQuery per caricare le immagini

  • Scripts Gzip: Comprime plugin wordpress per unire javascript e css.
  • WP Minify: Combina js e css per il caricamento delle pagine.
  • WP Smush.it: questo plugin integra Smush.it con WordPress.

Potete trovare le risorse più utili per accelerare il vostro sito WordPress nella sezione "Altre risorse".

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>